La Segreteria

La Posta Elettronica Certificata (detta anche posta certificata o PEC) è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard con in più alcune caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione che rendono i messaggi opponibili a terzi. La PEC consente infatti di inviare/ricevere messaggi di testo e allegati con lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento.

Queste caratteristiche sono state definite nel Decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005 n. 68, e nei collegati documenti tecnici:

I tre documenti definiscono gli aspetti generali del servizio e i dettagli tecnici che deve rispettare la PEC; le regole contenute garantiscono la validità del servizio complessivo e l'interoperabilità tra i diversi gestori di posta certificata.

Il Codice dell'Amministrazione Digitale (Decreto Legislativo 82/2005 modificato ed integrato dal Decreto Legislativo 235/2010) in vigore dal 1 gennaio 2006, ribadisce ulteriormente il valore legale della Posta Elettronica Certificata come strumento di trasmissione telematica; ulteriori approfondimenti sull'evoluzione, la normativa e le regole della PEC sono disponibili nella sezione dedicata del sito Agenzia per l'Italia Digitale (ex DigitPA).

Sulla Gazzetta Ufficiale del 28/01/2009 supplemento ordinario n° 14/L è stata pubblicata la legge 28 gennaio 2009 n° 2 sulla “ Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 29/11/2008, n° 185, recante misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale”. La parte che direttamente interessa i Collegi è quanto riportato dai commi 7 e 8 dell’articolo 16:

“I professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato comunicano ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata o analogo indirizzo di posta elettronica di cui al comma 6 entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Gli ordini e i collegi pubblicano in un elenco riservato, consultabile in via telematica esclusivamente dalle pubbliche amministrazioni, i dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di posta elettronica certificata.”

Con l’intento di promuovere fra gli iscritti la più ampia diffusione della PEC e per incentivarne quanto più possibile l’utilizzo, il Collegio di Siena ha deciso di venire in soccorso, già dall’anno 2010, ai Colleghi che non l’abbiano ancora attivata, offrendo gratuitamente una nuova casella PEC a tutti coloro che ne faranno richiesta nelle modalità successivamente descritte.

La posta elettronica certificata consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno. Il sistema garantisce la sicurezza del contenuto di ogni comunicazione, impedendo modifiche ai messaggi ed ai relativi allegati. Attesta inoltre data e ora esatta della spedizione e dell’avvenuto ricevimento attraverso un’apposita ricevuta che costituisce a tutti gli effetti prova legale dell’invio/ricevimento. In caso di smarrimento della ricevuta, la traccia informatica delle operazioni svolte viene conservata dal gestore del servizio per 30 mesi e consente la riproduzione della ricevuta con lo stesso valore giuridico dell’originale. La PEC rappresenta la nuova frontiera della comunicazione professionale, utilizzabile per ogni tipo di documento, certificato e qualsiasi informazione o domanda in modo sicuro e direttamente da casa propria.

Allegati:
Scarica questo file (Modulo_attivazione_Legalmail_Collegi_IPASVI_PEC.pdf)Modulo attivazione PEC40 kB

Informazioni

Viale Europa, 31 53100 Siena
Tel:
0577281160
Fax: 0577281160
E-mail: info@opisiena.it
PEC: siena@cert.ordine-opi.it

Orario di apertura al pubblico

Martedì: 15,30 - 18,30
Mercoledì: 9,30 - 11,30
Giovedì: 15,30 - 18,30
Negli altri orari è in funzione la segreteria telefonica.
COD. FISCALE:
 80009660525